SUW – Servizio Unico Welfare

Le persone che presentano problemi di natura socio-sanitaria conseguenti a una condizione di non autosufficienza, disabilità, fragilità, o i familiari che li assistono, possono rivolgersi al SUW (Servizio Unico Welfare) per:

  • avere informazioni sulle possibilità assistenziali
  • essere aiutati ad individuare le risposte adatte ai singoli bisogni (oppure: il percorso assistenziale più idoneo)
  • essere indirizzati e accompagnati verso i vari servizi del territorio
  • essere aiutati nello svolgimento delle pratiche necessarie per attivare l’assistenza
  • attuare direttamente i primi interventi di competenza dell’ASL
  • avviare la valutazione multidimensionale prevista dalla Regione per ottenere i benefici per le persone in condizioni di disabilità e non autosufficienza.

 

I SUW lavorano in collaborazione con i Servizi Sociali comunali, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, gli ospedali, i servizi del territorio.

 

Si individuano, a titolo esemplificativo, alcune tipologie di destinatari: anziani non autosufficienti, persone affette da Alzheimer o Parkinson, da malattie rare o croniche (es: SLA, Sclerosi Multipla, ecc.), in stato vegetativo, disabili adulti o minori con bisogni complessi che presentano alta complessità assistenziale e che richiedono una serie integrata di interventi a supporto dell’azione di assistenza e cura garantita dalla famiglia.

 

Si individuano, a titolo esemplificativo, alcuni possibili interventi: supporto domiciliare, ricoveri di sollievo, certificazioni handicap per frequenza scolastica, attivazione di voucher o buoni economici, segnalazione ai servizi territoriali, valutazioni domiciliari per adattamento ambientale, ecc.

 

Sedi, recapiti e orari

ultima modifica 20 novembre 2015

Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: