Direzione Distretti Socio Sanitari

Il Direttore di Distretto

 

Il Direttore di Distretto è nominato dal Direttore Generale e l'incarico è conferito ai sensi del D.Lgs. 502/02 e sue successive modificazioni ed integrazioni.

 

Il Direttore di Distretto svolge funzioni di programmazione e controllo del budget, di organizzazione e gestione delle risorse umane, tecnologiche e finanziarie per garantire il conseguimento degli obiettivi complessivamente attribuiti al Distretto e concordati con il Direttore del Dipartimento Programmazione e Gestione Distrettuale. In particolare assicura le seguenti funzioni:

  • garantire l'attuazione delle attività istituzionali e il raggiungimento degli obiettivi di budget concordati con il Direttore del Dipartimento Programmazione e Gestione Distrettuale;
  • effettuare l'analisi della domanda e la valutazione dell'adeguatezza dell'offerta al fine di individuare eventuali aree critiche su cui sviluppare azioni di miglioramento;
  • definire le strategie del Distretto in accordo con il Direttore del Dipartimento Programmazione e Gestione Distrettuale;
  • programmare le attività distrettuali, definendo programmi e procedure che attraverso l'integrazione dei servizi ricerchino la massima efficienza ed efficacia nell'interesse del cittadino;
  • assicurare la contestualizzazione dei percorsi diagnostico terapeutici definiti a livello di ASL e favorire la continuità dei percorsi di cura attraverso l'integrazione delle prestazioni dei servizi e la multiprofessionalità degli interventi;
  • favorire e sviluppare le attività di informazione all'utenza e di accesso alle prestazioni del Servizio Sanitario Regionale;
  • curare le iniziative di Prevenzione sanitaria e sviluppare progetti volti alla promozione della salute sul territorio di competenza, miranti all'acquisizione di corretti stili di vita e al corretto utilizzo dei servizi sanitari;
  • gestire direttamente l'area fragilità in accordo con la Direzione Sociale ed il Dipartimento ASSI;

 

E' attribuita al Direttore di Distretto la funzione di Governance, al fine di favorire nell'attività di programmazione, pianificazione ed esecuzione delle attività socio sanitarie il coinvolgimento delle Istituzioni territoriali, Comuni, Aziende Ospedaliere, Medici di Medicina Generale, Pediatri di Famiglia, nonché i soggetti del terzo settore e tutti gli attori delle rete di offerta attivi e presenti sul territorio.

Il Direttore di Distretto collabora, in accordo con la Direzione Sociale, con i Comuni per la predisposizione ed il monitoraggio delle azioni del Piano di Zona ed è responsabile della definizione del Piano di Salute Triennale del Distretto.

 

Il Comitato di Distretto

 

Il. Comitato di Distretto è composto dal Direttore di Distretto, dal Responsabile dell'U.O. Cure Primarie, dai rappresentanti eletti dai medici di medicina generale e dai pediatri di famiglia. Il Comitato di Distretto ha il compito di:

  • assicurare la partecipazione dei medici di medicina generale e dei pediatri di famiglia agli obiettivi di programmazione del Distretto, favorendo l'integrazione tra l'attività dei medici e dei pediatri e l'attività degli altri professionisti del Distretto;
  • assicurare l'analisi, il monitoraggio e la valutazione delle prestazioni al fine di promuovere un appropriato utilizzo delle risorse;
  • promuovere la continuità assistenziale tra diversi professionisti e livelli di cura, favorendo il governo clinico dei percorsi di diagnosi, cura e assistenza dei cittadini;

 

Il Comitato è convocato periodicamente dal Direttore di Distretto; l'ordine del giorno e le relative decisioni vengono verbalizzate e trasmesse al Direttore del Dipartimento e sono a disposizione dei componenti il Comitato Aziendale.

 

L'Ufficio di Direzione

Per la gestione delle attività distrettuali e l'esercizio delle funzioni di governance il Direttore del Distretto si avvale di un Ufficio di direzione composto, oltre che dal Direttore, dal Responsabile dell'U.O.Cure Primarie e dal Responsabile U.O. Consultori Familiari. L'Ufficio di direzione del Distretto si riunisce periodicamente al fine di assicurare la programmazione, il monitoraggio e la valutazione delle attività distrettuali. L'ordine del giorno e le relative decisioni vengono verbalizzate e trasmesse al Direttore del Dipartimento Programmazione e Gestione Distrettuale, al Direttore del Dipartimento Cure Primarie ed al direttore Dipartimento ASSI. E' facoltà del Direttore di Distretto far partecipare all'Ufficio di Direzione altri Dirigenti o Personale del Distretto in base agli argomenti trattati o alle tematiche rilevanti poste all'ordine del giorno.

ultima modifica 19 dicembre 2012

Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: