Dipartimento Interaziendale di Cure Palliative


Il Dipartimento Interaziendale funzionale di Cure Palliative(DCP) ha il compito di  coordinare la Rete locale di cure palliative(RLCP) per  promuovere, in una logica di rete, “l’insieme degli interventi terapeutici, diagnostici, assistenziali, rivolti sia alla persona malata sia al nucleo familiare, finalizzati alla cura attiva e totale dei pazienti la cui malattia di base, caratterizzata da un’inarrestabile evoluzione e da una prognosi infausta, non risponde più a trattamenti specificicosì come definito al comma a dell’art. 1 della Legge 38/10, che stabilisce le “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e terapia del dolore”.

Il lavoro in rete è indispensabile per poter offrire continuità di cura, livelli assistenziali a complessità differenziata, in maniera tempestiva e flessibile adeguati alle necessità del malato e della famiglia. Fondamentale nodo di questa rete è il medico di famiglia, che può essere supportato nella presa in carico del proprio paziente, che necessita di cure palliative, da diverse unità d’offerta nei diversi setting assistenziali:

 

  • ambulatoriale
  • day hospital-day hospice
  • Hospice
  • cure domiciliari ( ADI e STCP- assistenza specialistica territoriale cure palliative)

 

Le funzioni principali del Dipartimento di Cure Palliative sono:

  • coordinare la rete per garantire l’accoglienza, la valutazione del bisogno, la continuità e tempestività delle cure e la flessibilità degli interventi attraverso l’azione sinergica dei diversi setting;
  • promuovere la ricerca, formazione, informazione in materia di cure palliative anche attraverso l’attuazione di programmi di formazione dedicati al personale che opera nel settore;
  •  facilitare la collaborazione interdisciplinare fra le diverse componenti del Dipartimento anche mediante sperimentazione di nuovi modelli organizzativi che possano offrire ai professionisti e ai malati interventi sempre più mirati al bisogno del sistema malato/famiglia, con supporto alla famiglia anche dopo il lutto;
  • definire linee guida e protocolli che possano migliorare la presa in carico del malato e la sua partecipazione alle decisioni terapeutiche ed assistenziali.
  • assicurare il confronto e la formazione tra i professionisti anche attraverso audit e formazione sul campo;
  • promuovere sistemi di valutazione e miglioramento della qualità delle cure e dell’utilizzo delle risorse attraverso verifica e monitoraggio delle prestazioni;
  • garantire la più ampia partecipazione rappresentativa di tutti gli attori coinvolti;
  • promuove il confronto con le altre rete locali di cure palliative, in particolare quelle delle ASL limitrofe e il confronto con le reti di terapia del dolore, se presenti, con i Dipartimenti oncologici(DIPO) locali e con il coordinamento dei DCP a livello regionale.

 

Il DCP è costituito da un Comitato di pari, in cui sono rappresentati tutti i referenti della rete di cure palliative a livello locale.
Il DCP è coordinato dalla Dott.ssa Vincenza Iannone dell'ASL Monza e Brianza.

 

Per qualunque informazione potete far riferimento a:

dipartimento.curepalliative@aslmb.it
tel. 039- 2384808
tel. 039-2384365
fax 039-2384810

 

> ISTITUZIONE Dipartimento Interaziendale di Cure Palliative (Delibera n.493 del 10/12/2013)
> ELENCO COMPONENTI COMITATO

> RETE LOCALE DI CURE PALLIATIVE (Prestazioni ai Cittadini)

NEWS

DGR N° X/5341 Seduta del 27/06/2016
DISPOSIZIONI IN MERITO ALLA CERTIFICAZIONE REGIONALE DELLA ESPERIENZA TRIENNALE NEL CAMPO DELLE CURE PALLIATIVE DEI MEDICI IN SERVIZIO PRESSO LE RETI DEDICATE ALLE CURE PALLIATIVE, DI CUI ALLA LEGGE 27 DICEMBRE 2013, N. 147 ART. 1, COMMA 425 E SUCCESSIVO DECRETO MINISTERIALE 4/6/2015


Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: