Guardia medica

CARTA DEI SERVIZI DELLA
CO
NTINUITA’ ASSISTENZIALE

 

 SEDE

 INDIRIZZO

 Besana

 Via Alessandro Manzoni, 21

 Lissone

 Via Alberto Da Giussano, 56

 Cesano

 Via Padre Egidio Boga, 8

 Limbiate

 Via Monte Grappa n 19

 Nova

 Via Croce Rossa, 2

 Brugherio

 Via Guglielmo Oberdan, 83

 Monza

 Via Pacinotti, 2

 Seregno

 Via Giuseppe Verdi, 2

 Seveso

 Via Monte Grappa, 18

 Concorezzo

 Via Sergio De Giorgi, 9

 Bellusco

 Via Roma, 9

Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica)
Il Servizio assicuranelle ore notturne, nei giorni prefestivi e festivi, la continuità dell'assistenza sanitaria fornita dal Medico di Medicina Generale e dal Pediatria di Famiglia. Vengono garantite le prestazioni sanitarie che richiedono l'intervento di un medico e per le quali non è possibile attendere sino all’apertura dell’ambulatorio del proprio medico curante.

Il Servizio è disponibile durante le seguenti fasce orarie:
     - nei giorni feriali: dalle ore 20.00 alle ore 8.00
     - il sabato: dalle ore 8.00 alle ore 8.00 del lunedì successivo
     - i giorni prefestivi: dalle ore 8.00 del giorno prefestivo alle ore 8.00 del giorno successivo al giorno festivo

Visite ambulatoriali:
I Medici di Continuità Assistenziale garantiscono le visite ambulatoriali nelle seguenti fasce orarie:
- ore notturne: dalle ore 20.30 alle ore 24.00
- nei diurni del sabato, domenica, festivi e prefestivi: dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Come chiamare li Servizio di Continuità Assistenziale
Il cittadino può contattare telefonicamente il servizio di Continuità Assistenziale componendo il numero 840 500 092 (con addebito fisso alla risposta) e dovrà fornire all'operatore della Centrale Operativa le seguenti informazioni: nome, cognome, età, indirizzo e n° di telefono. Successivamente il medico contatterà telefonicamente l'utente per poter definire l’intervento più opportuno, ovvero:

  • Fornire un consiglio telefonico,
  • Invitare il paziente nella sede della Continuità Assistenziale più vicina per una visita medica ambulatoriale,
  • Concordare una visita medica domiciliare.

Il Medico di Continuità Assistenziale a seguito della visita medica può:

  • Prescrivere farmaci per terapie non differibili in quantità sufficiente per una copertura massima di 3 giorni;
  • Redigere certificazioni di malattia relativamente al turno del Servizio di Continuità Assistenziale, nei giorni prefestivi e festivi, nei casi di assoluta necessità e con validità massima di tre giorni;
  • Attivare il Servizio di Emergenza Urgenza (112);
  • Disporre, qualora ritenuto opportuno, il ricovero ospedaliero;
  • Redigere esclusivamente le constatazioni di decesso (la certificazione ISTAT viene effettuata dal medico curante che è a conoscenza della storia clinica del paziente)

Il Medico di Continuità Assistenziale non può:

  • Prescrivere esami diagnostici, di laboratorio e strumentali, visite specialistiche. Le prescrizioni riferite al follow-up (controllo periodico programmato) di patologie e quelle previste dai percorsi diagnostici terapeutici vengono effettuati dai medici di medicina generale stante la conoscenza della storia clinica del proprio assistito
  • Prescrivere i farmaci con nota, salvo i casi previsti adeguatamente documentati (esibendo diagnosi e/o piano terapeutico)
  • Ripetere ricette mediche per tutti i farmaci assunti con continuità (terapia cronica) che non rivestano il carattere della non differibilità
  • Trascrivere prescrizioni e farmaci prescritti dai Medici del Pronto Soccorso e dell’Ospedale.
  • Si ricorda che i Medici delle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate sono tenuti a rilasciare direttamente le prescrizioni all’atto della dimissione e/o consulto senza vincolare l’utente a recarsi anche presso il Servizio di Continuità Assistenziale.   
  • Prestazioni infermieristiche (es. iniezioni), non conseguenti alla visita
  • Vaccinazioni
  • Rilasciare certificati INAIL

Costi:
Il servizio è pubblico e gratuito per tutti i cittadini iscritti al Sistema Sanitario Regionale

NB:
In caso di grave malore, incidente stradale, domestico, sportivo, sul lavoro e per ogni situazione certa o presunta di pericolo di vita si raccomanda di contattare immediatamente il numero unico dell’emergenza 112.
Il medico di Continuità Assistenziale garantisce al Medico di Medicina Generale/Pediatra di Famiglia l’informazione sugli interventi di particolare complessità effettuati durante il proprio turno di servizio.

A cura del Dipartimento Cure Primarie ATS della Brianza con il contributo dei Medici di Continuità Assistenziale

 

> Scarica la Carta dei Servizi (PDF)

 

ultima modifica 13 settembre 2016

Contenuti correlati:
    Prestazioni e Servizi: